COLLA MICHERI - MEZZACQUA - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

COLLA MICHERI - MEZZACQUA

PUNTO DI PARTENZA

CAMMINATA

DA COLLA MICHERI A MEZZACQUA
LUNGO LA VIA LIGURE COSTIERA E IL SENTIERO BOTANICO
(Maria Teresa Nasi)
y


Estratto foto aerea - GoogleEarth


La partenza è da Colla Micheri, borgata storica, situata a 162 metri, fra la conca di Laigueglia e la Valmerula. Sorta sul percorso della via Julia Augusta e della Via Ligure Costiera, presenta caratteristiche urbanistiche tipiche del semplice borgo ligure collinare con case contadine e un paesaggio circondato da ulivi.



Qui risiedette il leggendario navigatore, etnologo, esploratore norvegese Thor Heyerdahl che, dopo aver girato il mondo, scelse questa località come sua dimora.
“Dall’alto di una torre - ricorda Heyerdahl con commozione – vidi vecchie case ricoperte di rampicanti, le vallate fitte di boschi verdissimi e sullo sfondo le montagne coperte di neve: la Norvegia! Ma, volgendomi dal lato opposto, la marina era laggiù in tutta la sua scintillante limpidezza; olivi, pini, arbustri di ginestra mi inebriarono le narici con gli odori e i profumi dei Mari del Sud, conditi dall’aspro gusto del salmastro. Finalmente, pensai, ho trovato ciò che cercavo!”
Particolarmente degna di nota, a Colla Micheri, è la Cappella di San Sebastiano che conserva un cimelio storico particolare: la sedia di legno, a fianco dell’altare, sulla quale sedette il Pontefice Pio VII ritornando dal soggiorno obbligato francese. Per questo motivo Colla Micheri fu chiamata anche “Il Passo del Papa”. All’esterno della chiesetta, su un’epigrafe sopra il portale, si legge: “Qui venne, e il sacro piè P.Pio VII posò, il popol benedì, e alla sua sede andò. Lì XIV Febbraio 1814”.



Dalla piazzetta della località ci dirigiamo verso sud, percorriamo un sentiero lungo le case del borgo (è il tracciato della Via Ligure Costiera).



Ci immergiamo nella vegetazione e, proseguendo poi verso ovest, incontriamo l’antico Oratorio campestre dedicato ai Santi Cosma e Damiano.



Nel muro laterale, affacciato sulla Ligure Costiera, è infissa in alto una lapide marmorea che indica la data di costruzione (1460) e il nome del benefattore.
Anni fa l’edificio fu deturpato, ora l’accesso è sbarrato da una porta di ferro battuto.



Lasciamo il tracciato della Via Ligure Costiera (perché non è più percorribile) e  proseguiamo lungo il Sentiero botanico, ricco di tipica vegetazione mediterranea e con punti di osservazione panoramica.
Si incontrano le vasche del civico acquedotto andorese e, poco dopo, si raggiunge una macchia di pini che nasconde un vecchio acquedotto privato (un serbatoio cilindrico in cemento armato sospeso su pilastri).
La camminata termina dalla Cappella dell’Immacolata Concezione, in località Mezzacqua.



y
PUNTO DI ARRIVO
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti