COME NASCE - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

COME NASCE

y

COME NASCE

"ANDORA NEL TEMPO"

y
Nell'ultimo anno, in occasione di uno degli incontri "Storie andoresi" dedicato ai libri pubblicati da Marino Vezzaro, ho ricevuto la netta sensazione che ci dovesse essere un impegno a proteggere i ricordi del nostro passato andorese, integrando quello che altri avevano fatto già in precedenza.

Ho così maturato l’idea di realizzare una iniziativa che avevo in mente già da tempo e che nasce attingendo dalla sperimentazione web effettuata con il precedente progetto personale “Sul sentiero dei ricordi”.
La volontà era di creare un sito web, indipendente, interamente su Andora, completamente libero ed a cui petesse partecipare chiunque ne avesse il piacere di farlo, mantenendo la piena titolarità di ogni proprio contributo.
Era mia ferma convinzione che per avere credibilità dovesse essere alla portata di tutti e con il coinvolgimento/condivisione delle persone, degli uffici comunali, dell’Amministrazione Comunale: doveva essere la compartecipazione dell’andoresità.

Ne parlai con Maria Teresa, da sempre attenta ad ogni iniziativa, la quale dimostrò immediatamente grande interesse, anche se inizialmente ricevetti l’impressione che nutrisse ragionevolmente più di qualche dubbio sulla sua effettiva fattibilità.
In ogni caso offrì il suo pieno appoggio, la sua partecipazione e collaborazione ….. e così prese il via l’intero progetto, del quale sarà sempre partecipe e punto di riferimento in ogni fase.
In pochissimi giorni vennero coinvolti con entusiasmo Mauro, l’Amministrazione Comunale e subito dopo gli Uffici Comunali, grazie al diretto interessamento della Dott.ssa Torre e la sorpresa fu che tutte le porte improvvisamente si spalancarono.
Grazie a Mauro, ai Funzionari, ai Responsabili di Settore sono arrivate le autorizzazioni (tante, immediate ed importantissime) e la collaborazione degli stessi e del personale comunale che hanno agevolato in ogni modo le mie ricerche negli archivi per il reperimento di documentazione e dati necessari allo sviluppo del progetto.

Prende forma l’idea del nome: “Andora nel tempo”.



Si tratta di un nome molto simile al primo libro di Marino (Andora di un tempo) e per tale motivo vado a fargli visita per spiegargli l’idea, chiedendo il suo giudizio in merito.
E qui la prima grande sorpresa.
Giunge l’inaspettato e preziosissimo dono di Marino, che con felicità incontenibile, mi mette a disposizione il suo sconfinato e preziosissimo archivio.
Questo evento “stravolgerà” repentinamente e di fatto lo sviluppo ed il contenuto di tutto il lavoro.
Subito dopo arriva la valorosa collaborazione di Carlo e comincio ad avvertire un senso di responsabilità crescente, dovuta alla fiducia e stima incontrollabile che ricevo con il passare dei giorni.
Dapprima mi concentro su un numero di argomenti abbastanza limitato, ma il materiale a disposizione è talmente ampio che gradualmente e quasi inconsapevolmente il progetto cresce in modo esponenziale e con una rapidità sorprendente.

Con Ovidia e Alice cominciamo a setacciare l’intero territorio comunale a caccia di foto e Leonel si interessa di alcuni importanti montaggi video.
Maria Teresa, che segue dall’inizio lo sviluppo di quanto si sta realizzando, mi propone e suggerisce sempre nuovi spunti …… e un po’ alla volta tutti vengono trattati.
Intanto, si è sparsa la voce dell’ottenimento del Patrocinio Comunale (per l’utilizzo del logo comunale e l’appoggio dell’Ufficio Stampa) e da tutte le parti arrivano materiale, disponibilità, attenzione, partecipazione e sempre più grande fiducia e stima.
Proseguono ed aumentano le mie frequentazioni presso gli Uffici Comunali, che sopportano la mia presenza: ormai sono diventato una specie di “complemento d’arredo”.
Con grande sorpresa, ogni volta che chiedo o propongo idee e possibilità, ricevo dei “si” e sento sempre più l’ansia causata dalle crescenti aspettative intorno al lavoro che sto svolgendo.

A metà luglio presento un’anteprima a Mauro; la versione del sito è ancora grezza e a dire il vero sono molto impacciato dall’agitazione del giudizio che avrebbe potuto suscitare quanto realizzato.
Mauro assiste quasi incredulo: forse pur avendo sempre cercato di spiegare in modo dettagliato cosa tentavo di fare, alcune cose erano apparentemente poco credibili …… e invece …….
Alla fine dimostra un entusiasmo davvero inaspettato.

Il 22 luglio viene pubblicato il sito web andoraneltempo.it e lo comunico timidamente, perché devo ancora testare come si presenta e come si comporta.
Seguono due aggiornamenti, uno per sistemare alcuni difetti e l’altro per ampliarlo, perché nel mentre sono arrivati un sacco di nuove partecipazioni e di nuova documentazione.

Con la quinta rassegna di Storie Andoresi vengono dedicate ben due puntate alla presentazione di questa realizzazione, il 22 novembre ed il 13 dicembre.
Entrambe le date ricevono una enorme partecipazione, grazie all’interesse dei concittadini andoresi ed all’assiduo appoggio dell’Ufficio Stampa Comunale che si occupa di farne una vistosissima promozione.
Nell’evento del 22 novembre viene presentata in anteprima la nuova versione del sito web, con la nuova veste grafica.
Nell’evento del 13 dicembre, dopo aver consegnato ufficialmente l'unica copia in volume cartaceo per la Biblioteca Comunale, con mia enorme e del tutto inaspettata sorpresa, per l’iniziativa realizzata ricevo da Mauro le “Chiavi di Andora”.



Intanto arriva anche l’autorizzazione alla consultazione e pubblicazione di documenti dell’Archivio Storico Comunale.

In occasione delle festività natalizie e dell’evento del 27 dicembre (sesta edizione di Storie Andoresi) il sito web si amplia enormemente con l’inserimento di pubblicazioni di concittadini, Tesi di Laurea e migliaia di pagine di documenti provenienti dall’Archivio Storico Comunale, oltre a rinnovarsi nuovamente dal punto di vista grafico con stili animati.
E il lavoro continua …….

In tutto questo tempo ho cercato di coinvolgere gli andoresi, trasmettere la passione e l’entusiasmo di questa iniziativa, di evidenziare l’operato di ciascuno e, tutto sommato, credo di poter dire che tutti insieme ci siamo riusciti.
Abbiamo dato voce al nostro essere andoresi, abbiamo collaborato creando una raccolta, un grande contenitore che racchiude e testimonia il nostro semplice, ma puro, “spirito di andoresità”.
Abbiamo realizzato qualcosa di Andora e per Andora.

                                                                       

M.V.
y
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti