L'ANNUNCIAZIONE - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

L'ANNUNCIAZIONE

L'ANNUNCIAZIONE

(Mario Vassallo)
y




L’affresco trecentesco che appare nella parte sottostante la porta-torre adiacente alla chiesa dei Santi Giacomo e Filippo, sopra l'apertura ad arco ad un'altezza di circa quattro metri dal suolo, raffigura l’Annunciazione della Vergine da parte dell'Arcangelo Gabriele.
L'opera, di dimensioni cm 220 x 120 circa, secondo Carlo Rejnaudi, sarebbe attribuibile a Manfredino da Pistoia (esponente della Scuola Senese del XIV secolo).
Prima dell'intervento di restauro (eseguito nell'anno 2002 da parte della Ditta La Sinopia di Boi Renato di Finale Ligure su incarico del Comune di Andora), l’affresco si presentava in uno stato di conservazione non buono, con ampie zone di caduta di intonaco ed alcune porzioni di pietra a vista.
A causa del decadimento di intonaco è stato possibile constatare che l'opera visibile era stata addossata ad un sottostante affresco più antico, ma forse più decorativo (come risultato sul lato destro dove si notano due sagome di stemmi o scudi).
Le porzioni di intonaco rigonfiate e spaccate evidenziavano interventi di consolidamento eseguiti negli anni '70 con malte cementizie non idonee, nonché fissativi e vernici alterate.
Tali situazioni di degrado erano dovute a causa di agenti atmosferici ed alla mancanza di manutenzione negli anni successivi a tale recupero.
Durante le prove effettuate nel periodo di esecuzione del restauro, comparirono le tracce di decoro ad affresco nella parte sottostante del portico della port-torre.
Le fasi di intervento conservativo, estremamente curate, sono avvenute sotto la direzione della competente Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico e Demoetnoantropologico della Liguria, ed effettuate dove possibile senza interpretazione alcuna e senza rischio di falsificazioni.


y
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti