SANTUARIO MARIANO - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

SANTUARIO MARIANO

SANTUARIO MARIANO DELLA PIEVE DI ROLLO
(LOCALITA' ROLLO)
(“Andora di un tempo” di Marino Vezzaro – “Come eravamo” di Antonello Degola – Maria Teresa Nasi – Mario Vassallo)
y
Sopra le ultime case di Rollo parte un sentiero sterrato dove, a un certo punto, appare una pieve diroccata, luogo dove vi fu un’Apparizione Mariana.
Si tratta del luogo chiamato Ormea, sulla riva di ponente del fossato delle Razze, affluente del Rio Rinnovo che sfocia nel Merula in adiacenza al Seminario di Santa Matilde.
Lì la Vergine Maria apparve il 18 aprile 1671 a Giacinto Perato, un contadino intento a pascolare la sua somara.
Egli, quindici giorni prima, era stato colpito da un ictus ed era rimasto con il braccio destro completamente paralizzato.
Dietro invito della Vergine, il giorno dopo si recò al Santuario di Nostra Signora della Rovere a San Bartolomeo al Mare.
Durante la messa, al momento della comunione, cadde a terra svenuto. Quando dopo circa tre quarti d’ora riprese i sensi e aiutato dalla moglie si rialzò, si accorse che il braccio colpito era tornato perfettamente normale.
Su questo fatto hanno deposto con giuramento ben sette persone, tra cui un medico, un notaio e sei sacerdoti e gli atti sono conservati nell’archivio della Curia vescovile di Albenga.
Il 10 maggio 1671 la Madonna riapparve al contadino guarito e gli chiese che fosse costruita una cappella nel luogo dove era apparsa.
La costruzione di un edificio votivo cominciò, ma stando ad alcune fonti storiche, non fu mai completata a causa di contenzioso tra gli abitanti di Rollo e quelli della Madonna della Rovere di San Bartolomeo al Mare, i quali contestavano la titolarità della loro figura mariana, provocando anche violente dispute che sarebbero state appianate dall’intervento del Vescovo, il quale sembrerebbe aver fatto sospendere i lavori.
In conseguenza dell’edificio, incompiuto e nello stato di rudere, rimangono la facciata principale con due finestre rivolte a Levante verso la valle ed i tronconi delle due pareti perimetrali laterali in parte assorbite nel terreno boschivo circostante, visibili sopra a via del Poggio, guardando in alto la collina a destra di Rollo.

                 

Nel Santuario della Madonna della Rovere di San Bartolomeo al Mare, sulla volta, è visibile l’affresco dedicato all’evento di questa guarigione mariana.
SANTUARIO MARIANO - LOCALITA' ROLLO
DOVE SI TROVA E COME ARRIVARE
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti