CHI SIAMO - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

CHI SIAMO

y
y
y
MARIO VASSALLO

Sono nato nel 1970, in una famiglia contadina, originaria di Tovo San Giacomo e divenuta andorese ad inizio degli anni ’30 del Novecento, che mi ha insegnato e trasmesso il profondo legame alle mie radici territoriali.
Le mie origini hanno contribuito a creare un legame indissolubile con i luoghi e l'ambiente in cui sono cresciuto e dove vivo.
Nel 1985, a soli quindici anni, inizio a frequentare lo Studio Tecnico del Geom. Giacomo Ratto, che mi accoglie ragazzino e mi farà crescere dal punto di vista lavorativo, fino ad insegnarmi la libera professione e con cui collaborerò per oltre 12 anni.
Imparo a conoscere approfonditamente il territorio, i luoghi, le persone, storie di famiglie, la natura dell'avvenuta trasformazione nel corso del tempo.
In questo periodo ho la fortuna di ricevere ed imparare anche dagli insegnamenti di Luciano Dabroi ed Adriano Lunghi, i quali contribuiscono alla mia formazione, trasmettendomi il profondo attaccamento alla nostra terra ed il valore di essere un andorese.
Nel 1989 mi diplomo geometra all'Istituto Tecnico "G. Ruffini" di Imperia, dopo già quattro anni di esperienza in ambiente lavorativo professionale.
Dal 1991 ho l'occasione di collaborare con Ovidia, per la realizzazione di studi progettuali universitari svolti ed applicati a luoghi locali.
Alla fine del 1993 ottengo l'abilitazione all'esercizio professionale e la successiva primavera del 1994 inizio a svolgere la libera professione.
Tutte queste esperienze favoriscono e determinano l'inizio del mio interessamento allo studio storico e territoriale di Andora, che confluirà nel 2005 in “Sul sentiero dei ricordi", una pubblicazione che resterà inedita fino al 2015, quando su idea di Ovidia, sarà trasformata in una sezione del mio sito web professionale.
Nel 2019, in occasione della partecipazione all'evento di Storie Andoresi dedicato ai libri di Marino Vezzaro, decido che e giunta l'ora di dare voce ed il via ad una iniziativa che possa coinvolgere l’entusiasmo di essere andoresi.
E così, da 28 anni di esperienze, ricerche, documentazione, passione e dedizione, nasce “andoraneltempo.it".
La mia storia è molto semplice, come le mie origini: sono un andorese fiero e onorato di esserlo, che ama Andora per quello che ė e per come è, ieri, oggi ….. e sempre.
y
MARIA TERESA NASI

Sono nata a Pamparato, in provincia di Cuneo, sessantasei anni fa e, all’età di quattro anni, con la famiglia mi sono trasferita a Diano Castello dove ho vissuto negli anni dell’infanzia e della giovinezza.
Mi sono diplomata all’Istituto Magistrale “C. Amoretti” di Imperia e, successivamente, laureata in materie letterarie all’Università di Genova.
A diciannove anni ho cominciato ad insegnare come maestra di scuola elementare, prima nell’Imperiese e poi (per diciassette anni) ad Andora Molino dove vivo.
Nel 1996 ho vinto il concorso per direttrice didattica: sono stata assegnata alla Direzione di Ceriale (di cui conservo un bellissimo ricordo) e, dopo un anno, ad Andora, dove ho svolto la mia attività sino al 31 agosto 2018.
Come direttrice prima e, dal 2000 come dirigente, ho partecipato a molteplici iniziative proposte dall’Amministrazione scolastica: corsi di formazione, presidente di commissione di esame di stato e di concorsi, attività di tutoring, partecipazione ad organismi collegiali…….
Ho vissuto “nella scuola” e “per la scuola” da sempre. Ho varcato la soglia di un edificio scolastico che avevo sei anni e ci sono rimasta sino a un anno fa. Considero fortunato chi si occupa dell’educazione e dell’istruzione dei giovani e penso che quello dell’insegnante sia il mestiere più bello del mondo: coinvolgente, gratificante, creativo.
Sia quando svolgevo l’attività di docente, sia in qualità di dirigente, sono stata sempre fermamente convinta che la scuola debba interagire con il territorio ed essere coinvolta nelle attività extracurricolari. Ho, quindi, impostato il piano dell’offerta formativa in tal senso: dall’educazione ambientale agli spettacoli musicali, dalla collaborazione con le società sportive alla realizzazione di un Presepe Vivente, dalle esplorazioni del territorio alle tematiche legate alla legalità e alla convivenza civile, dalla collaborazione con tutti gli Enti Locali al forte coinvolgimento e valorizzazione delle famiglie che mi hanno sempre dimostrato sentimenti di stima, affetto e simpatia.
Avrei voluto dare ancora molto alla SCUOLA ma la fredda burocrazia mi ha obbligato ad andare in pensione. Da parte mia posso essere fiera e orgogliosa di aver svolto con scrupolo il mio dovere e di essere stata sempre presente: in 22 anni di servizio come dirigente scolastico non ho fatto un giorno di assenza!
Ringrazio il personale docente e non docente, gli alunni e le famiglie che mi hanno sempre dimostrato sentimenti di stima, affetto e simpatia.
Partecipo attivamente alla vita politica della comunità andorese. Sono stata consigliere comunale di maggioranza dal 2004 al 2009 ed ora, dal 2014, sono assessore nella Giunta del sindaco Demichelis. Mi occupo essenzialmente di cultura e trovo gratificante prendere parte all’ideazione e realizzazione di PROGETTI CULTURALI che diano visibilità e lustro alla mia città.
y
CARLO VOLPARA

Nonostante il cognome tradisca una provenienza dai territori del  genovesato, si considera andorese al cento per cento per un paio di buoni motivi, il primo perché è nato proprio ad Andora in casa  dei nonni materni a Moltedo, ed il secondo poiché la discendenza da parte materna, quella dei Manno-Siffredi, testimonia l’appartenenza, già dai tempi degli “Statuti” medievali, a due ceppi familiari  da sempre presenti sul territorio della Val Merula.
Dopo aver frequentato le scuole primarie in Andora, si è diplomato presso il Liceo-Ginnasio “Edmondo De Amicis” di Imperia, dove ha ricevuto una formazione prettamente umanistica.       
Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Genova e successivamente la specializzazione  in Odontoiatria e Protesi Dentaria. La frequentazione di numerosi master in Italia ed all’estero gli hanno consentito di perfezionare la propria preparazione specialistica, ma anche l’apprendimento delle più importanti lingue straniere. Oggigiorno esercita la libera professione di odontoiatra presso il suo studio andorese.
E’ sportivo praticante, ed ha giocato a calcio per molti anni, ma le sue passioni sportive più vere e profonde sono rappresentate dalla pallapugno, sport che appartiene alla più profonda tradizione ligure, e l’atletica che ha praticato in gioventù, riuscendo a diventare campione studentesco di corsa ad ostacoli e staffettista.
Amante della natura ed in particolare della montagna, è un appassionato viaggiatore e trekker. Questo suo amore per la natura lo dimostra fin da giovanissimo poiché ancora adolescente, quando ancora non esistevano squadre antincendio comunali, insieme a degli amici animati dagli stessi sentimenti, contribuisce a formare il primo gruppo di volontari che interviene spontaneamente e con attrezzatura propria nell’opera di spegnimento degli incendi che allora flagellavano ricorrentemente le nostre alture. Proprio sulla base di questo gruppo spontaneo  nel 1976 saranno istituite le Squadre Antincendio Boschive anche ad Andora.
E’ socio da un trentennio del Club Alpino Italiano sezione di Imperia di cui è anche accompagnatore. Appassionato di enogastronomia è diplomato Sommelier  FISAR presso la sezione di Savona-Imperia.
Nel 2018 ha pubblicato il libro “A Stampino c’era il Conte” in cui  racconta uno spaccato di storia e di vita quotidiana del secolo scorso attraverso i vissuti della propria famiglia e di molti andoresi, il tutto all’ombra dell’affascinante e per certi versi misteriosa Villa Stampino, teatro di vicende ed aneddoti che accompagnano il lettore dall’800 ai giorni nostri, svelando aspetti inediti della storia locale e di personaggi di taratura internazionale che vissero o soggiornarono in Andora.
Attualmente collabora con Mario Vassallo alla realizzazione del sito “Andora nel Tempo”.

y
MARINO VEZZARO

Nativo di Tovo San Giacomo (1934), residente ad Andora dal 1946.
Ex dipendente ENEL, collezionista e con la passione per la fotografia, si dedica alla raccolta di foto, cartoline d'epoca e documenti relativi ad Andora e ad altri paesi della Liguria.
A partire dal 1992 pubblica cinque libri su Andora, alcuni dei quali illustrati anche dai disegni di Adriano Lunghi, con i quali ripercorre e ravviva i ricordi principalmente del Novecento andorese.
In particolare, il terzo viene realizzato con l'aiuto di Don Umberto Costa e si estende alla descrizione delle architetture religiose non solo andoresi, ma dell'intera Valle del Merula.
Nel 2019 mette a disposizione di Mario Vassallo la sua preziosa collezione fotografica e documentale privata, permettendone la trasformazione in versione digitale e collaborando fattivamente alla realizzazione di "Andora nel tempo".
Nel marzo 2020 viene a mancare, lasciando una preziosissima eredità fatta di passione, testimonianze, documenti, foto e ricordi di Andora e per tutti gli andoresi.







y
ADRIANO LUNGHI

Cittadino andorese, è stato protagonista della vita politica, commerciale ed artistica di Andora.
Assessore all'edilizia e vice-sindaco nella Giunta Momigliano durante di anni '70, ha svolto per decenni le attività di geometra e albergatore.
Da molti definito uno "spirito libero", è stato soprattutto un artista e pittore dall'estro e dal talento innegabili, lasciando ai posteri numerose opere, sia ad olio che ad acquerello, oltre a pregiate ed elaborate ricostruzioni a china del Castello dei Clavesana e dell'intero borgo medioevale andorese.











y
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti