IL BORGO DI CASTELLO - Andora nel tempo

Andora nel tempo
Andora nel tempo
Vai ai contenuti

IL BORGO DI CASTELLO

IL CASTELLO DI ANDORA

(Ovidia Siccardi - Mario Vassallo)
y



L’antico borgo medioevale sorge su un colle che domina da Levante la vallata di Andora.



 

Originariamente tale borgo era solidamente fortificato da una cinta muraria, al cui interno trovava vita il "Castello", complesso urbanistico a pianta quadrilatera.
 Ai suoi vertici quattro strade (mulattiere), costituivano gli unici accessi a tale fortificazione ed erano comunicanti tra loro mediante un collegamento anulare che si raccordava alla via Julia Augusta.


(1)

 

(2)


La parte edificata del Castello era costituita da:


- "PARAXO": costruito in pietra arenaria, fortificato con tutti gli artifizi dell'architettura militare medioevale, rappresentava il palazzo di residenza, prima del Signore e, dopo, del rappresentante del Governo della Repubblica Genovese;








- "ORATORIO DI SAN NICOLO'": antica chiesa del Castello, di origine romanica (sembrerebbe essere anteriore al 1170), ma in gran parte ricostruita in una imprecisata età barocca;











- "PORTA - TORRE DEL CASTELLO": edificio fortificato di vedetta e di difesa, a pianta  quadrata con lato di ml 6,00, realizzata in pietra di Capo Mele, più volte restaurata e sfruttata per breve tempo come campanile della adiacente Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo in virtù di un collegamento a volta;








- "CHIESA DEI SS. GIACOMO E FILIPPO": edificio religioso dedicato al culto, di decise forme ed architettura romaniche;
- alcuni fabbricati, residenza degli abitanti del borgo, giunti a noi come semplici ruderi, spesso non precisamente identificabili nelle loro forme e consistenze originarie e talvolta confusi nei muri delimitanti le fasce degli uliveti.




All'esterno del borgo, ma strettamente legati alla vita medioevale del Castello, si ergono:

- "FONTANA  MEDIOEVALE": vasca  rettangolare  di  dimensioni  ml 4,00 x 2,70, profonda più di ml  4,00, con copertura a volta ad arco tondo;








- "DOGANA" o "CASA DEL DAZIO": luogo dove era tradizione che si pagasse il pedaggio e si sbarrasse il passo in caso di conflitti o di necessità;




























- "PONTE ROMANICO": costruito in epoca medioevale, come notabile dalle arcate "a schiena d'asino" agli estremi dello stesso, su piedritti derivanti dal ponte di origine romana fatto  erigere da Augusto;









- "RUDERI DEL BORGO".


(1) - (2) - Elaborati tratti da "Studio per il recupero architettonico - urbanistico del Castello di Andora" - Ovidia Siccardi - Facoltà di Ingegneria - Università di Genova - 1995/96

I "RUDERI" DEL CASTELLO
<
 
>
Elaborati tratti da "Studio per il recupero architettonico - urbanistico del Castello di Andora" - Ovidia Siccardi - Facoltà di Ingegneria - Università di Genova - 1995/96
BORGO DI CASTELLO

CASTELLO

Il Castello di Andora nei disegni di Alfredo D'Andrade
Copia dei disegni originali di Alfredo D'Andrade conservati presso la Galleria d'Arte Moderna - Torino
copia per gentile concessione Collezione Marino VEZZARO - Andora
Le stradine del Borgo di Castello
ALTRI CAPITOLI

y


TRA PRESENTE E PASSATO - CASTELLO

y

DOVE SI TROVA / COME ARRIVARE
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Sito Web ideato e realizzato da Mario Vassallo - Andora
Creato con Incomedia Website X5
Torna ai contenuti